#RallyIsOurLife

Загрузка...

Good Morning Rally People Turriers Sunrise #RallyLife #EpicRallyTribe #RallyIsOurLife #Rally #wrc #Sunrise


3💬Normal

2015 - 2020 Song: Intro - M83 📸🎥 @riccardopontone01 #drogatiperilrally #RallyIsOurLife #LiveYourPassion


3💬Normal

Situato nei pressi del parco assistenza, lo shakedown permetterà agli equipaggi di poter lavorare sugli ultimi assetti, grazie alla presenza di salita, discesa, tornanti e diversi tipi di curve. Qua Latvala l'anno scorso che commise un piccolo errore... . . . . #rallyaddiction #rally #rallylove #rallyisourlife #weloverally #rallymemes #soloperpassione #rallymontecarlo #montecarlo #l4ppi #fiestawrc #ford #followmenow #firstposts #suninen #finland #gusgreensmith #gb #gog1er #ogier #wrc #worldrallychampionship #3lfyn3vans #thierryneuville #otttanak #latvala #tomma #toyota #citroenc3 #hyundai


0💬Normal

Ready for WRC Rallye Monte-Carlo 2020? #drogatiperilrally #RallyIsOurLife #LiveYourPassion


0💬Normal

Carlos Sainz e la sua Mini hanno trionfato nella 42esima edizione della Dakar auto 2020 in Arabia Saudita. Una giornata storica, quella odierna, per il campione spagnolo, che a 57 anni raggiunge il terzo successo nella manifestazione. . . . . #rallyaddiction #dakar #dakar2020 #arabiasaudita #dakarinsaudi #rally #rallylove #rallyisourlife #weloverally #rallymemes #soloperpassione


0💬Normal

Andrea Nucita Tests Rallye Monte-Carlo 2020! Video by Stefano Montagna #drogatiperilrally #RallyIsOurLife #LiveYourPassion


1💬Normal

Presentata la livrea Hyundai Rally Team Italia di Umberto Scandola per la stagione 2020! Livery by Loris Malatesta Design #drogatiperilrally #RallyIsOurLife #LiveYourPassion


0💬Normal

Stéphane Peterhansel, ovvero Mr. Dakar, vince la penultima tappa della Dakar 2020 di 744 km davanti al qatariota Al-Attiyah con un distacco di appena 10", mentre in terza posizione troviamo Carlos Sainz limitando i danni (+8'03"). A completare il quadro degli equipaggi di questa stage, nelle posizioni che contano, troviamo l’olandese Bernhard ten Brinke (Toyota) a 10’14”, il polacco Jakub Przygonski (+10’39”), il sudafricano Giniel de Villiers (+12’14) e il saudita Yazeed Al Rajhi (+15’14”). Con questi risultati Sainz guida le fila nella classifica generale con 10’17” di margine nei confronti di Al-Attiyah e 10’26” nei confronti di Peterhansel. Alonso giunge ottavo a +16'25". Da segnalare, in casa Italia, i problemi tecnici occorsi ad Andrea Schiumarini che, 53° al via di questa speciale, è stato costretto a fermarsi dopo 58 km, in attesa dell’assistenza. Quella che porta da Haradh a Qiddiya è l'ultima, conclusiva tappa della 42ª Dakar. Sono 447 km di cui 374 cronometrati che dichiareranno il vincitore finale e che potranno sempre riservare sorprese, come già successo in edizioni passate. Anche perché soprattutto l'ultimo centinaio di chilometri sarà una sfida di navigazione. Poco prima dell'arrivo ci sarà inoltre una "mini-speciale" di 20 km per il "Qiddiyah Trophy", che comunque non avrà effetti sulla classifica. #rallyaddiction #dakar #dakar2020 #arabiasaudita #dakarinsaudi #rally #rallylove #rallyisourlife #weloverally #rallymemes #soloperpassione 📸 Flavien Duhamel/Red Bull Content Pool


0💬Normal

M-Sport pronta per il Rallye Monte-Carlo 2020! #drogatiperilrally #RallyIsOurLife #LiveYourPassion


0💬Normal

El matador vince la stranissima ed emozionante 10ma tappa recuperando tantissimo tempo perso nella tappa di ieri. Attorno al 200esimo chilometro ha iniziato a soffiare un vento micidiale e fortissimo che ha complicato moltissimo la gestione dei mezzi, fino a costringere la direzione di gara a interrompere la tappa odierna al successivo rilevamento dei 223. In questo piccolo spazio di tempo i distacchi tra tutti sono stati enormi, e l’esperienza associata al talento smisurato del madrileno Sainz gli ha così consegnato in pochissimi chilometri le chiavi del successo finale davanti a compagno di squadra Przygonski (+3'05") e al sudafricano de Villiers (+4’26”) a bordo della sua Toyota. Gli avversari per la classifica generale dell’iberico sono invece sprofondanti in difficoltà senza fine in questo breve tratto e il prezzo da pagare è stato altissimo. Il francese Stephane Peterhansel al traguardo accorciato paga infatti 11 minuti e 48 secondi, ma è andata decisamente peggio a Al-Attiyah, che, come anticipato, da una situazione di sostanziale parità si è ritrovato con 17’46” di ritardo accumulati. Una situazione davvero elettrizzante, tipica di una manifestazione come questa ed elemento per il quale la Dakar mantiene tutt’oggi un fascino difficilmente paragonabile ad altre competizioni motoristiche. Grave ritardo oggi anche per Fernando Alonso.. Un incidente nelle fasi iniziali ha complicato fin da subito la speciale di Lando, costretta a guidare con il parabrezza distrutto per gran parte dei chilometri. Da questo punto di vista il chilometraggio accorciato ha certamente aiutato, ma alla fine il ritardo è pesantissimo (1h 17′ 33″), e con esso anche la Top 10 virtuale della classifica generale torna ad essere quasi un miraggio. Ritorno a Haradh da Shubaytah per la penultima tappa della 42ª Dakar, che conclude lo stage "marathon": sono 744 km complessivi dei quali 379 di prova speciale. Cosa succederà? Sainz combinerà casini o riuscirà a tenersi il primo posto? A questo punto della gara è meglio stare calmi... #dakar #dakar2020 #arabiasaudita #dakarinsaudi #rallyaddiction #rally #rallylove #rallyisourlife #weloverally #rallymemes #soloperpassione


0💬Normal

La nona tappa della Dakar 2020 si è appena conclusa con la vittoria di Stéphane Peterhansel. Il francese ha chiuso appena 15″ davanti al qatariota Nasser Al-Attiyah che recupera 5’16” al leader spagnolo Carlos Sainz. Fernando Alonso nono a 13’04”. Peterhansel ha lottato sul filo dei secondi per tutta la durata dei 410 chilometri con Al-Attiyah, con un divario tra i due che non è mai salito sopra il minuto. Ora, però, deve davvero rimproverararsi per alcune giornate storte in avvio di Dakar che gli sono costate quei 6’38” che ancora lo separano da Sainz, un ritardo assolutamente recuperabile, ma che rende tutto più complicato visto che gli avversari davanti sono due. La carovana della 42ª Dakar prosegue verso Sud-Est, da HARADH > SHUBAYTAH, in un percorso di 608 km quasi interamente di prova speciale (534 km). Un "marathon stage" ad assistenza limitata. La tappa si sviluppa in zone decisamente difficili da attraversare anche senza la preoccupazione di una competizione: si tratta del deserto di Rub' al Khali, conosciuto anche come "Empty Quarter", il secondo più grande al mondo fra quelli di sabbia. #dakar2020 #dakar #arabiasaudita #rally #rallylove #rallyisourlife #weloverally #rallymemes #soloperpassione 📸 Flavien Duhamel/Red Bull Content


0💬Normal

Siamo curiosi del vostro parere!😃 🇮🇹Qual’è la tua WRC Plus preferita? 🇬🇧What is your favorite WRC Plus? #drogatiperilrally #RallyIsOurLife #LiveYourPassion


2💬Normal

Hyundai Motorsport announces Ole Christian Veiby e Nikolay Gryazin in WRC 2! #drogatiperilrally #RallyIsOurLife #LiveYourPassion


0💬Normal

Nella ottava giornata di competizione nella Dakar 2020 ha trionfato Mathieu Serradori seguito da FERNANDO ALONSO, che chiude a 4 minuti dal francese conquistando il primo podio alla Dakar. Il leader Carlos Sainz non è invece nella sua giornata migliore e chiude lontanissimo dai rivali, riaprendo ancora di più la sfida per la vittoria finale. Il 15esimo posto finale a 19’15” gli fa perdere però solo 3’20” sul più diretto rivale quatariota Nassir Al-Attiyah, che allo stesso modo non è riuscito a sfruttare a pieno l’occasione concessagli su un piatto d’argento dall’iberico. La prima punta della casa giapponese è infatti solo undicesimo di giornata e resta a 6’40” di ritardo in classifica. L’altra Mini del francese Stéphane Peterhansel guadagna invece sei minuti e anche rientra prepotentemente nella battaglia visto che, dopo le negative prime tappe, il suo ritardo dalla testa è ora di soli 13’09”. Terzo di giornata l’argentino Orlando Terranova, che chiude a 6’19” e rilancia la sfida al saudita Yazeed Al Rajhi per il quarto posto provvisorio della leaderboard. Lungo trasferimento di 886 km ma prova speciale "limitata" a 410 km, quindi meno della metà, per lo stage della nona giornata, che porterà i concorrenti di questa 42esima Dakar da Wadi Al Wasir > Haradh. #rallyaddiction #dakar #dakar2020 #arabiasaudita #rally #rallylove #rallyisourlife #weloverally #rallymemes #soloperpassione 📸 ASO


0💬Normal

Carlos Sainz continua a dominare nella categoria auto imponendosi nell’eterna settima tappa facendo segnare il miglior tempo assoluto con un vantaggio importante di 2’12” sul qatariota Al-Attiyah e di 2’53” su Stephane Peterhansel. Ottima prova e quarta piazza ad un soffio dal terzo per l’olandese Ten Brinke, staccato di 2’58” dalla testa e di soli 5″ dal podio, mentre il saudita Al Rajhi ha completato la top5 con un ritardo di 7’36” dal vincitore di giornata. Molto bene anche quest’oggi Fernando Alonso con un buonissimo sesto posto di tappa a 7’49” dal connazionale Sainz che gli consentirà di avvicinare ulteriormente la top10 in classifica generale. Nella graduatoria aggiornata della Dakar 2020, Carlos Sainz ha portato il suo vantaggio sul primo inseguitore Nasser Al-Attiyah a 10 minuti esatti, mentre Stephane Peterhansel insegue in terza posizione a quasi 20′ dalla vetta. Troppo lontani tutti gli altri equipaggi, a partire dalla quarta posizione occupata da Al Rajhi a 44’24” dal leader. A meno che Sainz non sbagli nelle tappe conclusive, sembra che il vincitore della prima Dakar del decennio sia stato già dichiarato. Lo stage di lunedì 13 (WADI AL DAWASIR > WADI AL DAWASIR) si disputa su un percorso ad anello, con una prova speciale di 477 km (su 716 totali). Restano, anzi aumentano, varie insidie: si corre tra montagne e canyon, dove non mancheranno il fondo sabbioso e le dune. L'ambientazione di un tratto con sabbia bianca da cui spuntano rocce nere è sicuramente affascinante, ma dal punto di vista dei piloti riserva non pochi problemi… #rallyaddiction #dakar #dakar2020 #arabiasaudita #rally #rallylove #rallyisourlife #weloverally #rallymemes #soloperpassione


0💬Normal

Oggi voglio parlarvi del mio rally di casa, il Rally della Valle d'Aosta. Un rally che era diventato la gara test del team ufficiale Lancia per testare il set up del Rally di Monte-Carlo. Che vide vincere i più grandi: Sandro Munari e Attilio Bettega su tutti. Che vide il futuro due volte campione del mondo Miki Biasion finire solo terzo nel 1983. La federazione italiana, l’AciSport, aveva deciso di aiutare altre gare come Targa Florio e Sanremo, ma non il Valle d’Aosta. Che così finì il suo percorso sportivo. Remo Celesia fu il primo valdostano a vincere il Valle d’Aosta. Era il 1985 e la Lancia Rally 037 che divideva proprio con Ettore Vierin fu più veloce di tutti. Celesia rivinse anche l’edizione del 1988, in coppia con Frassy sulla Lancia Delta. L’ultimo anno di svolgimento di questa fantastica gara, è stato il 2011. Ad affermarlo fu Ettore Vierin, proprio lui, l’uomo che prese per mano il Rally Valle d’Aosta nel 1988 e lo guidò sino al 2002 per poi lasciarlo a Giorgio Caputo e ritornarne al timone della gara nel 2011, ultimo anno di svolgimento. “Il Valle d’Aosta è un capitolo chiuso”, disse con un filo di voce commosso. Mancavano i soldi per organizzare una delle gare che hanno fatto la storia del rallysmo italiano. Successivamente arrivò il Jolly Rally, che durò soltanto 4 anni ma comunque la stella del rally valdostano Elwis Chentre riuscì a imporsi in quasi tutte le edizioni. Il Jolly Rally diventò famoso per l'incidente pauroso dell'equipaggio Scavone-D'Herin sulla prova del Colle San Carlo. Io assistetti a quell'incidente, gente svenuta, macchina distrutta, fu veramente brutto. Qualche settimana prima della 5 edizione il rally fu annullato per "motivi di salute dell'organizzatore". E da quell'episodio il Jolly Rally fu cestinato. Il 2017 sembra l'anno della svolta. Dopo quasi due anni senza gare – era l'autunno 2015 – torna in Valle d'Aosta l'appuntamento con il rally con il Rally Des Alpes du Mont Blanc. Soltanto una edizione fu disputata. Ora sono qui, sul mio letto, a scrivere questo post, nella speranza che un giorno tutto questo possa tornare realtà. #rallyaddiction #rally #rallylove #rallyisourlife #weloverally #rallymemes #soloperpassione


0💬Normal

Che volo! 😱 Equipaggio: Bionaz-Lavevaz Rally: Rally Valle d'Aosta 2010 #rallyaddiction #rally #rallylove #rallyisourlife #weloverally #rallymemes #soloperpassione #rallycrash #crash #mistakes #aostavalley #valledaosta


7💬Normal

Il francese Stephane Peterhansel vince la serratissima ed emozionante sesta tappa della Dakar 2020. Una grande prova di forza chiusa alla fine con 1’35” su Sainz e con 3’22” su Al-Attiyah incappato in qualche sbavatura proprio negli ultimissimi chilometri. Spicca ancora una volta anche l’altra Toyota di Fernando Alonso, chiudendo in sesta posizione a 7’56”, alle spalle di Al Rajhi, della sorpresa di oggi, il francese Mathieu Serradori a 7’10”. Quella di sabato 11 è una giornata dedicata al riposo e alla sistemazione dei mezzi, poi domenica 12 la Dakar riprende con la tappa che parte da Riyadh per arrivare a Wadi Al Dawasir. Sono 741 km totali e 546 km di prova speciale. Aggiungendo la presenza di piste che si intrecciano tra loro, anche questa giornata porterà facilmente ad errori decisivi. #rallyaddiction #dakar #dakar2020 #arabiasaudita #rally #rallylove #rallyisourlife #weloverally #rallymemes #soloperpassione 📸 ASO


0💬Normal

Sébastien Ogier pronto per la nuova e ultima stagione 2020. Intanto la Toyota presenta la "nuova" livrea per la nuova stagione. Nuova tra virgolette perché non cambia... #rallyaddiction #rally #rallylove #rallyisourlife #weloverally #rallymemes #soloperpassione #rallymontecarlo #montecarlo #l4ppi #fiestawrc #ford #followmenow #firstposts #suninen #finland #gusgreensmith #gb #gog1er #ogier #wrc #worldrallychampionship #3lfyn3vans #thierryneuville #otttanak #latvala #tomma 📸 @sebogier


0💬Normal

@tgr_wrc thanks for your surprising livery! 🤣🤣 #Toyota #Yariswrc #rally #wrc #epicrallytribe #rallyisourlife #ramc2020


2💬Normal

Carlos Sainz si aggiudica in maniera sontuosa la quinta tappa della Dakar 2020 per quanto riguarda le auto e sale anche in vetta alla classifica generale. Con una seconda parte davvero da fuoriclasse lo spagnolo chiude con un buon margine di 2:56 sul qatariota Nasser Al-Attiyah e di 6:11 sul francese Stephane Peterhansel. Il francese è sempre stato a ridosso dei primi, pur perdendo qualcosa verso metà stage. Seguono Al Rajhi a 8:29, quinta per l’argentino Terranova a 8:29, sesta per il sudafricano De Villiers a 11:46, settima per un solidissimo Fernando Alonso a 12:23, ottava per il polacco Przygonski a 12:47, quindi nona per il francese Serradori a 17:49 e decima per il francese Pierre Lachaume a 18:32. La sesta giornata di gara vedrà i concorrenti della Dakar proseguire da Ha'il fino alla capitale dell'Arabia Saudita, Riyadh, dove poi li aspetterà una giornata di riposo. Prima però devono affrontare ben 830 km di trasferimento, dei quali 477 cronometrati. In questa occasione il percorso della prova speciale sarà composto pressoché interamente da sabbia e dune: sarà quindi uno stage che favorirà gli "specialisti del deserto". #rallyaddiction #dakar #dakar2020 #arabiasaudita #rally #rallylove #rallyisourlife #weloverally #rallymemes #soloperpassione


0💬Normal

Cerchiolino rosso su queste date: da Mercoledì 22 a Domenica 26 Gennaio 2020 non prendete impegni, se amate questo sport. #rallyaddiction #rally #rallylove #rallyisourlife #weloverally #rallymemes #soloperpassione #rallymontecarlo #montecarlo #l4ppi #fiestawrc #ford #followmenow #firstposts #suninen #finland #gusgreensmith #gb #gog1er #ogier #wrc #worldrallychampionship #3lfyn3vans 📸 Pure Rally Agency


0💬Normal

Anche la quarta tappa della Dakar è giunta al termine con la vittoria di Stéphane Peterhansel. Mr. Dakar si è imposto, precedendo di 2’26” la Toyota del campione in carica Nasser Al-Attiyah e il compagno di squadra Carlos Sainz, distanziato di 7’18”. Una speciale praticamente dominata da Peterhansel, nonostante un errore nella navigazione al 286° km. Sainz, comunque, conserva la vetta della classifica con 3’03” di vantaggio su Al-Attiyah e 11’42” su Peterhansel. Vi ricordo che il Nasser è stato penalizzato di 3′ in classifica dopo la terza stage per non aver lasciato passare un concorrente nonostante gli fosse stato segnalato più volte la sua presenza. Ancora costante Mathieu Serradori che si è classificato in quinta posizione con 13’17” di distacco, precedendo le due Toyota del sudafricano de Villiers e dell’olandese ten Brinke. A completare la top-10 il polacco Przygonski, l’argentino Terranova e poi Fernando Alonso, giunto decimo a 26’21”. La quinta tappa (AL ULA > HA'IL) si snoda per 564 km dei quali 353 di prova speciale. Si corre tra le dune, quindi le difficoltà della tappa riguarderanno quindi le capacità di guida nel riuscire a passare delle vere e proprie montagne di sabbia, insidiose sia in salita che in discesa. #rallyaddiction #dakar #dakar2020 #arabiasaudita #rally #rallylove #rallyisourlife #weloverally #rallymemes #soloperpassione 📸 @dakarrally


0💬Normal

Intanto continuano i test di M-Sport per il Rally di Montecarlo. Qua abbiamo Gus Greensmith che si trova molto bene con la Ford... #rallyaddiction #rally #rallylove #rallyisourlife #weloverally #rallymemes #soloperpassione #rallymontecarlo #montecarlo #l4ppi #fiestawrc #ford #followmenow #firstposts #suninen #finland #gusgreensmith #gb © Ardeche Rallye Passion


0💬Normal

Terza tappa conclusa qua a Neom con la vittoria di Carlos Sainz, che a bordo della sua Mini si è imposto di 3’31 su Nasser Al-Attiyah. Fenomenale la reazione ai problemi di ieri di Fernando Alonso che chiude quinto non lontano dal podio a 6’14 minuti dallo spagnolo. L'argentino Terranova partiva come leader di classifica ma oggi nonostante la ottava posizione ha pagato quasi 12 minuti. A salire sul gradino più alto del podio, come anticipato, è Sainz, perfetto fin dal primo metro oggi e sempre in testa. In realtà in lotta con loro due c’è stato anche il francese Stéphane Peterhansel, ma un paio di errori negli ultimi km lo hanno fatto sprofondare ad oltre 10′ da Carlos Sainz. Tanti i ritiri, la Mini di Vladimir Vasilyev ha preso fuoco dopo 284 km di speciale. Anche Al Qassimi ha dovuto ritirarsi dalla manifestazione dopo un incidente nel quale la sua Toyota si è schiantata più volte rotolando su se stessa (video). Vaidotas Zala, sorprendente vincitore della prima tappa, perde oltre mezz’ora. La quarta giornata (NEOM > AL ULA) è caratterizzata da una speciale lunga 453 km, per una lunghezza complessiva di 672 km. Anche stavolta ci sarà da stare attenti a più che possibili errori di navigazione. #rallyaddiction #dakar #dakar2020 #arabiasaudita #rally #rallylove #rallyisourlife #weloverally #rallymemes #soloperpassione 📸 @lp_lapresse 🎥 @dakarrally


0💬Normal

Con lo Jännerrallye si conclude il primo appuntamento Rallystico del 2020! 🥇Hermann Neubauer - Ford Fiesta R5 🥈Simon Wagner - Skoda Fabia R5 Evo 🥉Micheal Lengauer - Subaru WRX STI 📸 ©Fabrizio Buraglio • All rights reserved #drogatiperilrally #RallyIsOurLife #LiveYourPassione


0💬Normal

Secondo giorno concluso qua nel deserto arabico con la vittoria di Giniel de Villiers che precede Terranova di 4 minuti e Al Qassimi di quasi 6 minuti. Yazeed Al Rajhi che, invece, era rimasto in testa per quasi tutta la prova speciale, verso la fine un errore lo fa terminare a quasi 13 minuti da de Villiers. I big invece oggi sono stati abbastanza sfortunati. Nasser Al-Attiyah deve fare ancora i conti con tanti problemi tecnici che lo fanno arrivare a 13 minuti di ritardo, preceduto anche da Serradori. Invece Peterhansel è stato rallentato da un guasto della sua Mini che lo fa arrivare 13esimo a oltre 20 minuti. Alonso invece ha colpito nel corso della speciale una roccia (poco visibile), danneggiando la sospensione anteriore della sua auto dopo 160 km circa. Un danno considerevole che lo ha costretto a rimanere fermo diverso tempo e ad accumulare un ritardo importante rispetto alla concorrenza: 2 ore e 30 minuti, dovendo attendere l’assistenza lungo il percorso per riparare il danno. Con questi risultati Terranova comanda la classifica generale con un vantaggio di +04′ 43” su Sainz, e di +06′ 07” su Al-Attiyah. Tappa di domani da NEOM > NEOM lunga 489 km con 404 di speciale. In questa occasione ci si arrampica fino a più di 1.400 metri slm, offrendo quindi un nuovo ambiente di gara (e nuove sfide per i piloti) tra montagne e canyon. Staremo a vedere... #rallyaddiction #dakar #dakar2020 #arabiasaudita #rally #rallylove #rallyisourlife #weloverally #rallymemes #soloperpassione 📸 @lp_lapresse


0💬Normal

È finita la prima tappa della Dakar 2020 con la vittoria a sorpresa di Vaidotas Sala, che stacca di quasi 3 minuti Peterhansel e Sainz. Il vincitore della scorsa edizione Nasser Al-Attiyah arriva 4° a oltre 5 minuti. Nasser era rimasto in testa per tutta la speciale, ma a causa di un problema tecnico della sua Toyota a pochi chilometri dal traguardo è costretto a rallentare, limitando comunque i danni. Seguono ten Brinke, Serradori, Terranova, Al Rajhi, Vasilyev e van Loon. Appena fuori dalla top 10 Fernando Alonso che arriva a 15 minuti di ritardo da Sala, ma può comunque essere soddisfatto per la sua prima tappa in Dakar. Domani la 2° tappa da AL WAJH > NEOM, lunga 393 km con 367 di speciale. La tappa è costituita da linee ben visibili, ma i vari incroci potranno fare la differenza... #rallyaddiction #dakar #dakar2020 #arabiasaudita #rally #rallylove #rallyisourlife #weloverally #rallymemes #soloperpassione 📸 @rallyssimo.it


5💬Normal

Ci siamo, oggi inizia la Dakar. Una edizione tutta nuova, dato che il raid più famoso del mondo si trasferisce dal Sud America al deserto dell'Arabia Saudita. La prima tappa (JEDDAH > AL WAJH) è lunga 752 km di cui 319 di speciale, i restanti invece fanno parte del trasferimento. Il favorito per la vittoria è, ovviamente, Stephane Peterhansel, 13 volte vincitore della Dakar. Anche Nasser Al-Attiyah è uno tra i favoriti per la vittoria. Poi abbiamo anche Giniel de Villiers, Carlos Sainz, Nani Roma, Yazeed Al-Rajhi e ultimo ma non per importanza FERNANDO ALONSO. Il 2 volte campione del mondo F1 parteciperà al raid saudito per la prima volta in carriera con il team Toyota. Che dire, la prima Dakar del decennio è imperdibile! #rallyaddiction #dakar #dakar2020 #arabiasaudita #rally #rallylove #rallyisourlife #weloverally #rallymemes #soloperpassione 📸 @rallyssimo.it


0💬Normal

Next Page